CasaGiallaLa RSA Casa Gialla di Camposampiero è un servizio di cui è titolare l’Azienda ULSS 15 Alta Padovana ed è gestito dalla Cooperativa Nuova Vita

Il servizio nasce dal desiderio di creare un servizio residenziale rivolto a persone con diversa disabilità, per rispondere al bisogno di cura e accoglimento in contesti qualificati e caratterizzati da una forte integrazione con il territorio.

La mission è quella di dedicare un’attenzione costante agli ospiti con disagio fisico-mentale per concretizzare i valori di solidarietà e promozione della centralità della persona.

Gli utenti accolti sono persone disabili adulte con gravi limitazioni di autonomia (fisica, psichica e sociale) ed elevato bisogno assistenziale socio-sanitario, nella cui valutazione è risultato inequivocabile l’impossibilità dell’assistenza a domiciliare o l’inserimento in altra struttura a minor protezione. L’utenza è quella del territorio dei 28 comuni dell’Azienda ULSS 15 “Alta Padovana” di età compresa tra i 18 e 65 anni di età.

La capacità massima del servizio è di 32 posti.

 

Riferimenti

Via Cao del Mondo, 2 35012 Camposampiero (PD)

Tel. 049 9303827 Fax 049 9316806

Email: lacasagialla@nuovavita.eu

          amministrazione@nuovavita.eu 

Figure professionali presenti in RSA

  • Coordinatore della RSA
  • OSS
  • Educatori professionali
  • Infermieri Professionali
  • Medico di Medicina Generale
  • Logopedista
  • Assistente Sociale
  • Psicologo
  • Fisioterapista

L’OPERATORE SOCIO SANITARIO

L’operatore OSS si occupa principalmente della cura della persona in generale, offrendo il proprio supporto nelle prestazioni infermieristiche, nelle attività di sviluppo dell’autonomia e nelle attività educative.

SERVIZIO MEDICO-INFERMIERISTICO

Il personale infermieristico è portatore e portavoce delle necessità sanitarie degli ospiti nei confronti del medico della struttura cui deve riferire in base a sintomatologie al fine di assicurargli un corretto approccio al paziente.

Si garantisce agli ospiti della struttura un intervento di primo soccorso e pronto intervento in caso di necessità.

SERVIZIO EDUCATIVO

Il compito principale dell’educatore, assieme alle altre figure professionali, è la stesura del PROGETTO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO, come strumento per l'attivazione di percorsi personali differenziati sulla base di specifici bisogni dei soggetti disabili.

SERVIZIO DI PSICOLOGIA

Lo psicologo svolge la sua attività in modo integrato con tutte le altre figure professionali, operanti nella struttura, attraverso una stretta cooperazione nell’ambito della gestione di tutti i servizi attivati e dei progetti assistenziali ed educativi. Lo scopo del servizio è quello di garantire il benessere psicologico e sociale degli ospiti, dei loro familiari e del personale impegnato all’interno della struttura.

SERVIZIO DI FISIOTERAPIA

Il fisioterapista svolge la propria attività in casa gialla col fine di riabilitare e/o mantenere le abilità motorie. Inoltre, ha il compito di valutare e assegnare gli ausili presenti in struttura.

CONSULENZA LOGOPEDICA

La presenza della logopedista in struttura è volta principalmente alla valutazione e al monitoraggio degli ospiti disfagici. A questa attività si associano il monitoraggio dei pesi degli ospiti e le relative modifiche alle diete.

L’ASSISTENTE SOCIALE

L’assistente sociale cura i rapporti con i familiari degli ospiti, collabora nel corretto inserimento di ogni nuovo utente.

Gestisce la cassa delle spese personali degli ospiti ed i loro bisogni economici in accordo con le famiglie.

 

Di seguito i progetti su cui abbiamo lavorato con la collaborazione di tutte le figure professionali:

 

- Attività di laboratorio: finalizzate al mantenimento delle abilità residue e socialmente utili per la prima parte della giornata (assemblaggio e lavori di supporto alla residenza…). Il laboratorio è stato riconsiderato altresì come spazio fruibile dagli ospiti non solo per quanto riguarda le attività strutturate ma anche per il tempo libero al fine di evitare il sovraffollamento in sala tv. Vengono inoltre preparati biglietti di Natale commissionati come ogni anno dall’ associazione “Amami” di San Martino di Lupari.

- Progetto cura di sé: inizialmente era rivolto agli ospiti con maggiori autonomie personali al fine di mantenere le autonomie rispetto alla cura di sé e all’igiene personale. Al raggiungimento degli obiettivi preposti, l’attenzione si è spostata verso ospiti non in grado di provvedere alla loro igiene ai quali si è prestata una maggiore cura verso l’aspetto esteriore.

- Progetto Stimolazione Musicale: seguito da un professionista musicista è suddiviso in due parti durante il corso dell’anno. Vengono mantenuti due interventi individuali alternati a due piccoli gruppi di attività e di stimolazione diversificata in base alle caratteristiche personali. Attività molto apprezzata dagli ospiti in quanto permette loro di relazionarsi attraverso gli strumenti musicali e la riproduzione di suoni creati con il computer.

- Progetto pet-therapy: svolto dall’associazione “Cave Canem” per 5 incontri con frequenza settimanale in piccoli gruppi con l’obiettivo della stimolazione sensoriale mediante il rapporto diretto con il cane.

- Progetto inserimento lavorativo: continua la collaborazione con la Cooperativa Sociale “Il Graticolato” per quanto riguarda l’inserimento lavorativo di alcuni ospiti della casa gialla. Per alcuni è stato possibile implementare la frequenza al centro. Medesima collaborazione con la cooperativa sociale “Fratres” e con il CDM (Centro Disabili Motori di Camposampiero).

- Presenza nel territorio: intesa come momento importante per renderci visibili all’esterno e per garantire alle persone con disabilità la possibilità di uscire e di frequentare il territorio. In particolare segnaliamo le varie gite (montagna, Museo di Montebelluna, cinema, fiera del libro) e le feste organizzate da altre associazioni: la festa degli aquiloni, la pesca sul Brenta e il torneo di calcetto con la cooperativa “L’incontro”; le miniolimpiadi per disabili di Grantorto; la festa del Rotary club alle piscine Isolaverde di Loreggia; l’Halloween Parade organizzate dall’associazione Arcadia 2000; la festa di Natale della Casa di riposo “Mariutto”; la visita ai presepi del territorio e varie uscite ai parchi e ai centri commerciali del territorio.

- Progetti individuali: ampio spazio viene dato alla stesura dei PEI - Piani Educativi Individualizzati - al fine di valorizzare le risorse residue di ciascuna persona. Sono stati attivati vari progetti individualizzati con la collaborazione delle varie figure professionali presenti in struttura. Tali interventi mirano a considerare le difficoltà riscontrate nella gestione quotidiana e le risorse personali che altrimenti non verrebbero espresse, al fine di potenziare anche a livello individuale le abilità residue o le necessità personali degli ospiti (ad es.l’accompagnamento a casa a trovare i familiari impossibilitati, i colloqui con i familiari in difficoltà…).

- Volontariato: permangono i rapporti con il territorio mediante i gruppi di volontariato (Apis, “Gruppo In”“Gruppo Arcobaleno”) a cui partecipano alcuni dei nostri ospiti. Inoltre accogliamo all’interno della struttura alcuni ragazzi scout della parrocchia di San Pietro (Camposampiero) e di Zeminiana per l’anno di servizio, che affiancano l’educatore nelle attività del pomeriggio. Con la parrocchia di San Marco invece si mantengono i contatti per le celebrazioni liturgiche del Santo Natale, della Pasqua e per la messa della domenica. In occasione delle feste natalizie, si sono svolti due pomeriggi di animazione con ragazzi della parrocchia. Presenza fissa anche del “Comitato di Straelle” che la vigilia di Natale passa a portare i doni agli ospiti.

- Festeggiamenti 2013: come momenti conviviali di condivisione tra ospiti, familiari, personale della RSA e collaboratori. Sono quattro le ricorrenze importanti festeggiate:

  • festa di carnevale, sempre in collaborazione con il gruppo Apis, svolta in palestra a Campodarsego a cui hanno partecipato un buon gruppo di ospiti; Pasqua celebrata sia in parrocchia partecipando numerosi alla funzione della lavanda dei piedi, sia in Casa Gialla con la messa animata dalla parrocchia di San Marco, seguita poi da un rinfresco;
  • la grigliata a giugno con il pranzo animato dal gruppo “Gli inaccordabili” e con la partecipazione dei familiari e gli ospiti della Casa di Risposo del Mariutto;
  • la castagnata a fine ottobre svolta in collaborazione con il CDM – Centro Disabili Motori;
  • la cena di Natale preceduta dalla messa animata sempre dalla parrocchia di San Marco con la presenza del coro e conclusasi con la cena tutti insieme.

- Rilassamento e massaggio: è stato avviato verso novembre questo progetto che coinvolge un numero cospicuo di ospiti e tre figure professionali differenti per competenze e peculiarità (educatore, fisioterapista ed operatore socio sanitario) e che mira a creare un ambiente rilassante attraverso le luci soffuse, gli oli essenziali e la musica. Attraverso il massaggio si mira a stimolare la relazione e l’apertura della persona attraverso il senso del tatto.

- Attività di Piscina: nel caso in cui l’ospite non possieda una motilità volontaria spontanea viene seguito con un rapporto 1 a 1, viene mobilizzato e rilassato in acqua; il rapporto operatore-utente viene ampliato nel caso in cui gli ospiti sono autonomi nei movimenti, stimolandoli con giochi e semplici esercizi in acqua.

- Palestra: l’attività in palestra ha riguardato tematiche motorie e fisioterapiche specifiche dei vari ospiti, come la mobilizzazione segmentaria sia passiva che attiva, l’inibizione di schemi patologici di movimento, il controllo posturale di tronco e arti e il miglioramento o il mantenimento delle autonomie personali. La maggior parte del lavoro e stata svolta a terra tramite l’impiego di materassini di spugna.

 

SLOGAN

  • - Dare risposte alle richieste del territorio.
  • - Sempre rinnovarsi.
  • - Rispondere ai bisogni.
  • - Fare rete
  • - Partnership con l’Azienda ULSS 15
  • - Rapporto umano con i soci